Gare - Campionati
Campionati Internazionali
gio 23 agolun 20 agodom 19 agosab 18 ago
ven 17 agogio 16 agomer 15 agomar 14 ago
lun 13 agodom 12 agosab 11 agomer 1 ago
16/08/2012
Lille 2012: sesta giornata
Prima di vedere quanto successo oggi, ricordo che la Butler dei nostri gironi, alla fine del turno eliminatorio, ha visto Bocchi e Madala chiudere al primo posto nell’Open con +1.68, Versace e Zaleski al secondo con + 1.45 e Duboin e Sementa al settimo col + 0.95. Anche nel Women le nostre tre coppie hanno chiuso in attivo: +0.50 Rosetta-Vanuzzi, +0.46 Golin-Olivieri e+0.40 Ferlazzo-Manara. Nel Senior Bettinetti e Marino sono quarti con +0.86, Ferrara e Massaroli quattordicesimi con + 0.41 mentre Battistoni e Bertolucci chiudono con un bilancio negativo: - 0.46.
    
    OPEN
    Oggi si sono giocati i primi tre dei sei tempi da 16 previsti per gli Ottavi nell’Open e nel Women. Gli Open sono partiti bene con V/Z e B/M poi, però, i turchi hanno recuperato qualcosa ed il primo tempo si è chiuso con un vantaggio minimo per noi: +6 . Nel secondo tempo pero, con B/Me D/S in campo, abbiamo cambiato marcia soprattutto grazie ad una manche a cuori mantenuta da Agus e fallita dal suo avversario nell’altra sala e ad uno slam a fiori chiamato da Duboin e Sementa mentre i turchi giocavano 3 SA + 3. Chiudiamo il tempo con un parziale di 48 a 5 e ci portiamo a + 49 nel totale. Nel terzo turno confermiamo la formazione, guadagniamo 16 nei primi 3 board e poi chiudiamo l’incontro quando Versace e Sementa secondo BBO, ma in realtà Duboin e Sementa, chiamano, in zona, uno slam mancato dagli avversari. 106 a 28. Incontro archiviato. A proposito dei nostri avversari, continuo a non spiegarmi perché i turchi vengano considerati avversari “fastidiosi”. In anni e anni di angolismo, non ho mai visto un giocatore turco scarabocchiare lo score di Versace, mettere il sale nel caffè di Lauria, tirare i capelli a Bocchi o dare calcetti sotto il tavolo a Duboin. Si comportano sempre benissimo, eppure, sono considerati “fastidiosi”. Devo chiedere lumi. Vinciamo il parziale per 73 a 20 ed andiamo al riposo a + 102 (150 a 48) dopo un tempo giocato alla perfezione e con la fortuna dalla nostra.
    
    WOMEN
    Le nostre sono partite male ed il primo tempo si è chiuso con un punteggio di 37 a 1 a favore delle Olandesi. Nel secondo tempo, forse anche grazie alla mia scesa in campo (all’angolo della Olivieri), le Azzurre sono riuscite, quantomeno, a fermare l’emorragia di imps. Il tempo, giocato bene da entrambe le squadre, si chiude 13 a 11 per le Olandesi che ora sono sopra di 38. Perfetto, sino all’ultimo board il terzo tempo, giocato da F/M e G/O. Le nostre non sbagliano niente, fanno 38 punti e ne lasciano solo 3 alle avversarie. 3 che diventano 13 per una manche non chiamata nell’ultimo board. Incontro assolutamente aperto: 63 a 50 per loro. Ora bisogna continuare su questa strada e dimostrare a chi non l’ha ancora capito che la Nazionale italiana, quando gioca come sa, non è seconda a nessuno ed è in grado di tenere al palo una delle grandi favorite di queste Olimpiadi.
    
    SENIOR
    I Senior, nel penultimo turno del girone eliminatorio, si assicurano il passaggio alla fase successiva pareggiando con Taipei, poi, grazie ad un bel 25 pieno contro Reunion nell’ultimo turno, raggiungono il quarto posto nel girone davanti a squadre come gli Usa, la Polonia, il Giappone e l’Olanda e, visto che le prime 4 di ognuno dei due gironi, possono scegliere il proprio avversario tra la quinta e l’ottava squadra qualificata dell’altro girone, siamo, in linea puramente teorica, tra quelli che scelgono. In realtà, come è facile capire, visto che scegliamo per ultimi, praticamente non scegliamo perché obbligati a prendere l’ultima squadra rimasta tra quelle che si potevano scegliere. Questa squadra Senior mi ha davvero ben impressionato e, comunque vada a finire il Campionato, possiamo essere orgogliosi di aver presentato una squadra che sta tenendo alto il nome dell’Italia. Ci tocca Israele, sicuramente un brutto cliente, e questo è il tabellone degli Ottavi che si giocheranno su 4 tempi e non su 6 come nelle altre serie:
    FRANCIA-OLANDA
    ITALIA –ISRAELE
    CANADA-DANIMARCA
    USA-GERMANIA
    SINGAPORE-UNGHERIA
    INGHILTERRA-POLONIA
    INDONESIA-GIAPPONE
    SVEZIA-AUSTRALIA
    Dato che il meccanismo è lo stesso degli altri due Campionati, qualora riuscissimo a superare gli Israeliani, potremmo dover incontrare la Francia che, più che una squadra, negli ultimi anni è stata un ASSO PIGLIATUTTO nella categoria vincendo di tutto r di più. Ma per ora pensiamo a Israele contro la quale non partiamo benissimo e finiamo sotto per 24 a 6. M/B e F/M riescono però a recuperare quasi tutto e a chiudere con 3 imps di vantaggio: 32 a 29.
    
    Alberto Benetti

Nazionale Open
FORMAZIONE
Giorgio DUBOIN
Agustin MADALA
Romain ZALESKI
Norberto BOCCHI
Antonio SEMENTA
Alfredo VERSACE
M.T. LAVAZZA (cng)
M. ORTENSI (coach)
Nazionale Women
FORMAZIONE
Marilina VANUZZI
Caterina FERLAZZO
Gabriella MANARA
Gabriella OLIVIERI
Annalisa ROSETTA
Cristina GOLIN
Dano DE FALCO (cng)
Dano DE FALCO (coach)
Nazionale Senior
FORMAZIONE
Giampiero BATTISTONI
Eugenio BERTOLUCCI
Giampiero BETTINETTI
Michele FERRARA
Giuseppe MASSAROLI
Leonardo MARINO (cng)
Federazione Italiana Gioco Bridge
Via Giorgio Washington 33 - 20146 Milano - P.I. 03543040152
Copyright 2003-2024
visita il sito CONIvisita il sito WBFvisita il sito EBL
Privacy Policy FIGB
Privacy PolicyPrivacy Policy FIGB
Regolamento generale UE
sulla protezione dei dati personali
Federazione Trasparente
Federazione TrasparenteFederazione Trasparente
Giustizia FederaleValid XHTML 1.0 Strict