Gare - Campionati
Campionati Internazionali
gio 23 agolun 20 agodom 19 agosab 18 ago
ven 17 agogio 16 agomer 15 agomar 14 ago
lun 13 agodom 12 agosab 11 agomer 1 ago
12/08/2012
Lille 2012: seconda giornata
Mentre gli open sono in bye e le azzurre stanno giocando contro il Sudafrica, i nostri Senior, nel primo incontro della giornata contro l’Olanda, che ci sopravanzava di 10 punti in classifica, ottengono un risultato eccezionale vincendo per 25 a 4 e balzando al quarto posto in classifica. Incontro giocato alla grande da Marino, Bettinetti, Ferrara e Massaroli che, dopo 10 mani, non avevano perso neanche 1 imp e conducevano 39 a 0. Bottino pieno e balzo in avanti al terzo posto con 10 punti di vantaggio sui noni, appunto gli Olandesi. Non altrettanto buona la partenza odierna della nazionale femminile, che perde 17 a 13 contro il Sudafrica e retrocede al quinto posto, comunque con un discreto margine sulle seste che sono, sì, le francesi, ma non “quelle” francesi che hanno vinto e stravinto di tutto nell’ultimo decennio. Nel secondo turno gli Open partono al piccolo trotto contro la Scozia. Poi, soprattutto grazie ad un bel 4 picche contrato e fatto da Bocchi malgrado la 6/0 di AF nei resti di atout, allungano e finiscono col chiudere per 24 a 6. I Senior non si ripetono, perdono 19 a 11 con l’Ungheria e anche la loro imbattibilità, pur rimanendo in zona qualifica. Da questa zona escono invece momentaneamente le nostre ladies che, al contrario, si ripetono e non riescono a fare più di 13 punti contro il Brasile. Scendono al sesto posto ma ad un niente dalle quinte. Nel terzo incontro della giornata anche i nostri Open perdono la loro imbattibilità anche se con lo scarto minimo. Contro la Svezia partiamo male e anche recuperando qualcosa non riusciamo a vincere un incontro che non era comunque nato bene. I 14 punti conquistati contro gli svedesi ci fanno retrocedere al terzo posto dopo il Sudafrica che, malgrado una sconfitta nell’ultimo incontro, viaggia su medie record, e la Russia. Le Ladies partono benino contro le Filippine, poi incappano in un disastro da 17 punti passando in svantaggio, ma poi ancora, nel finale, dimostrano ottima tenuta recuperando alla grande e finendo col prevalere per 19 a 11. Questo risultato consente alle nostre di reinserirsi saldamente in zona qualificazione. Sono infatti quinte con un buon margine (6 punti) sulle seste che ora sono diventate le tedesche. Ma anche in questo caso, come per le francesi, non “quelle” Tedesche, visto che la Auken e la Von Armin sono rimaste a casa. I Senior sembravano avviati a bissare l’incontro-capolavoro della mattina. Infatti con metà delle mani giocate, conducevano per 22 a 0 contro il Giappone, ovvero contro la squadra che ha sinora dominato questo girone. I giapponesi hanno però reagito e sono riusciti a perdere l’incontro di un solo imps, ovvero, in termini di V.P., a pareggiarlo. Ottima comunque la prestazione dei nostri che, in questo momento, sono settimi in classifica a pari merito con la Danimarca in un girone in cui la classifica è però cortissima. Continuando comunque a giocare come hanno fatto sinora, l’ingresso negli Ottavi dovrebbe essere tranquillamente alla loro portata.
    
    Alberto Benetti

Nazionale Open
FORMAZIONE
Giorgio DUBOIN
Agustin MADALA
Romain ZALESKI
Norberto BOCCHI
Antonio SEMENTA
Alfredo VERSACE
M.T. LAVAZZA (cng)
M. ORTENSI (coach)
Nazionale Women
FORMAZIONE
Marilina VANUZZI
Caterina FERLAZZO
Gabriella MANARA
Gabriella OLIVIERI
Annalisa ROSETTA
Cristina GOLIN
Dano DE FALCO (cng)
Dano DE FALCO (coach)
Nazionale Senior
FORMAZIONE
Giampiero BATTISTONI
Eugenio BERTOLUCCI
Giampiero BETTINETTI
Michele FERRARA
Giuseppe MASSAROLI
Leonardo MARINO (cng)
Federazione Italiana Gioco Bridge
Via Giorgio Washington 33 - 20146 Milano - P.I. 03543040152
Copyright 2003-2024
visita il sito CONIvisita il sito WBFvisita il sito EBL
Privacy Policy FIGB
Privacy PolicyPrivacy Policy FIGB
Regolamento generale UE
sulla protezione dei dati personali
Federazione Trasparente
Federazione TrasparenteFederazione Trasparente
Giustizia FederaleValid XHTML 1.0 Strict