Informazioni - Archivio News Federali
26/04/2014
Campionati Assoluti a Squadre Open e Femminili: 3ª giornata
Uno dei piaceri dell’invecchiare – ai quali tuttavia molti, immagino, rinuncerebbero volentieri se potessero godere dei privilegi di Faust – consiste nell’accumulare ricordi. Anche in quelli meno piacevoli si può trovare calore, si può ricercare lo spunto per assaporare meglio il presente, oppure indulgere all’adagiarsi nella nostalgia.
   Al riguardo: correva l’anno 2000, ed io giocavo (ebbene sì, è accaduto) in eccellenza per i colori di Pisa. Allora - di quella squadra rimane il solo Fabrizio Catarsi ancora in pista - il titolo ci sfuggì per un misero VP, o per meglio dire, di un solo IMP, a favore di LAVAZZA. Arrivammo infatti un punto indietro, ma avendo pareggiato lo scontro diretto a +3, quando a 4 IMP sarebbe scattato il 16-14, e con quello uno storico tricolore.
   Non me ne vogliano, dunque, i miei carissimi amici torinesi, se per una volta abbandono la dovuta neutralità e tifo per i miei concittadini in quello che sarà l’epilogo del campionato, questa mattina, tra LAVAZZA e PACINI.
   I pisani avranno di fronte un compito quasi impossibile, dato che per trionfare devono rimontare ben 15, 31 VP, ovvero vincere con un distacco di almeno 37 IMP.
   Vada come vada, invito sin d’ora tutti i protagonisti, CNG compresi, a cena da me per festeggiare sia i vinti, che gli sconfitti.
   LAVAZZA non ha avuto una giornata facile, ieri, avendo prevalso per ben due volte di un solo IMP, nel primo e nel terzo incontro, ed incamerando una buona vittoria solo nel terzo, ma tanto è bastato per tenere a debita distanza le inseguitrici, specia dopo che i secondi, che si erano pericolosamente avvicinati, hanno perso l’ultimo turno contro PAUNCZ, la squadra ora terza, ma tagliata fuori dalla battaglia per lo scudetto.
   Per quanto riguarda la lotta per la retrocessione, ANGELINI si è issata al quart’ultimo posto grazie ad una giornata positiva, ma non è per niente guarita. GUGLIELMI è oramai spacciata, ma tra VINCI, quarta, e PATANE’, penultima, ci sono appena 8, 3 VP!
   Per quanto riguarda le signore, la situazione è molto diversa in vetta: le due squadre che guidano la corsa, FORNACIARI e NARDULLO, sono infatti separate da meno di 3 VP (2,89), tanto che alle torinesi bastano 5 IMP di differenza per sorpassare le rivali.
   Anche in questo settore, le terze, PARIOLI, sono tagliate fuori, dato che sono ben 20 VP sotto a NARDULLO.
   Le romane hanno avuto un andamento quanto mai erratico, ora vincendo largo, ora perdendo malamente, senza mai trovare il giusto ritmo.
   A differenza dell’Open, nessuna squadra è matematicamente condannata agli inferi, ma certo che D’APICE ha bisogno di una combinazione di risultati molto favorevole per cavarsela. Al di sopra, tutto, davvero, può succedere: tra le quarte di VERDI e le none di MARTELLINI ci sono 13 VP.
   
   Maurizio Di Sacco
tutti i risultati della Manifestazione
Campionati Assoluti Squadre Libere e Signore

Cerca News
Testo
MeseAnno
Campionato
Allegato


Federazione Italiana Gioco Bridge
Via Giorgio Washington 33 - 20146 Milano - P.I. 03543040152
Copyright 2003-2019
visita il sito CONIvisita il sito WBFvisita il sito EBL
Privacy Policy FIGB
Privacy PolicyPrivacy Policy FIGB
Regolamento generale UE
sulla protezione dei dati personali
Amministrazione Trasparente
Amministrazione TrasparenteValid XHTML 1.0 Strict