le Ultime News
  • 21/05/2015
    Sondaggio sull’abolizione dei premi in denaro
    L’ipotesi di abolire i premi in denaro nei tornei locali, da qualche tempo al vaglio della Federazione, verrà analizzata e discussa nel dettaglio durante la riunione della Consulta del 29-30 Maggio.

    Data l’importanza del provvedimento, che, se dovesse entrare in vigore, riguarderebbe tutti i tornei locali, la Federazione ha voluto sentire l'opinione di tutti gli Associati, rappresentati dai rispettivi Presidenti, predisponendo un apposito sondaggio nell’area riservata alle Associazioni del sito federale.

    Nella newsletter che tutte le Associazioni hanno ricevuto all’inizio del mese sono state fornite istruzioni dettagliate su come aderire al sondaggio; i Presidenti che non avessero ricevuto la newsletter sono pregati di contattare quanto prima i nostri uffici. 

    Per comodità, riportiamo la procedura:
    - Accedere all’area riservata alle Associazioni;
    - Cliccare sull’apposito bottone “sondaggio”;


    - Attendere l’apertura della finestra (pop up) con il testo della domanda;
    - Esprimere una preferenza fra le cinque indicate. E’ anche possibile inserire un commento.
    I Presidenti che non avessero ancora avuto modo di rispondere sono quindi invitati a trasmetterci quanto prima il proprio riscontro. Vi ringraziamo per la collaborazione.

    Il Presidente FIGB,
    Gianni Medugno
  • 16/05/2015
    Enrico Cesati 1930 -2015
    Enrico Cesati è stato un tassello importante nella storia del bridge, se n’è andato in silenzio, come tutti i signori. Signore nel bridge, signore nella vita, signore nell’ultimo respiro.
    Nel 1970, quando il Blue team si ritirò per manifesta superiorità nei confronti di tutte le altre nazioni del mondo, vennero indette delle selezioni per formare la nuova nazionale, Enrico le vinse insieme al grande Riccardo Tersch e insieme rappresentarono l’Italia a Stoccolma alla Bermuda Bowl in squadra con Barbarisi-Morini e La Galla-De Ritis. 
    Capitano Angelo Tracanella, conquistarono il quinto posto, ma la nuova nazionale era un fatto storico.
    Ha collezionato una serie incredibile di secondi posti in campionati italiani ed europei giocando in coppia con Tersch, Denna, Cerreto e Carugati.
    Aveva una spiccata qualità: era un grande maestro di bridge, scopriva spesso un giovane di talento e lo portava ai massimi livelli.
    Il suo capolavoro bridgistico rimane la vittoria nella Coppa Italia del 1979 con Trieste insieme al fratello Alberto, Zenari-De Sario e Sticotti.
    Oltre che per il bridge, eravamo amici di cani, nel senso che tanti anni fa, avendo entrambi un cane ed essendo vicini di casa, passavamo lunghi momenti a passeggiare in quattro, noi e i due quadrupedi, mentre ci raccontavamo vecchie storie di gioco e non solo.
    Ti saluto, come in quelle notti in cui passato e futuro erano lontani: ciao Enrico.

    Enzo La Novara
  • 10/05/2015
    Campionati Allievi/Trofeo 3ª-4ª categoria a Squadre: i vincitori
    Applausi a tutti durante la Cerimonia di Premiazione
    Il Palazzo dei Congressi di Salsomaggiore Terme ha oggi incoronato i vincitori della gara a squadre dei Campionati Allievi e del Trofeo di 3a e 4a categoria.

    Allievi 1° anno
    Nella categoria degli Allievi del primo anno, la medaglia d’oro è stata conquistata dalla squadra Bazzichi (Federico Bazzichi, Andrea Del Pistoia, Onorina D’Imporzano, Sergio Ferro, Lisanna Galassi). La formazione ha preso il comando della classifica già dal secondo turno della fase di qualificazione e, senza mai lasciare spazio alle avversarie, ha concluso il campionato con la soddisfazione più prestigiosa. Soddisfazione, naturalmente, che appartiene anche a chi ha cresciuto questi allievi, fino a farne dei Campioni d’Italia: Alfredo Bovi Campeggi e in generale tutta l’Associazione toscana Lido di Camaiore.  Sul secondo gradino del podio è salita la squadra Castanò (Livio Castanò, Catello Di Palma, Elena Mazzucco, Nadia Testa); i quattro ragazzi sono stati allevati nell’Associazione Alessandria Bridge dagli insegnanti Marina Causa e Paolo Vigneri. La medaglia di bronzo è andata invece alla squadra Baraldi - Bridge Modena “C.lo Perroux” (Doriano Baraldi, Maurizio Marchesini, Giancarlo Scacchetti, Andrea Vecchi), composta da allievi di Renato Sartori.

    Allievi 2° anno
    Il podio degli Allievi del secondo anno è completamente targato Lazio. A prevalere, in una lotta molto serrata ma sempre all’insegna dell’amicizia, è stata, per un solo imp, la squadra Cataldi (Umberto Avalle, Paolo Cataldi, Marina Dobosz, Flavia Villeggia), composta da Allievi di due diverse Associazioni: Roma Top Bridge (Avalle, Cataldi, Dobosz) e Tevere Bridge (Villeggia). Doppia scuola bridge significa doppia o, come in questo caso tripla, gioia: nella fattispecie, quella di Claudio Petroncini, Simone Simoni e Massimo Penna, gli istruttori dell’una e dell’altra Associazione.
    Sul secondo gradino del podio è salita la squadra Pomilio - Arcadia Benbridge SSD ARL (Maurizio Di Felice, Maria Cristina Grimaldi, Arianna Pomilio, Luigi Vannelli), interamente composta da allievi di Mario Guarino. A conquistare la medaglia di bronzo della categoria è stata invece la formazione Sconocchia (Emanuele Bernardi, Silvia Duinea, Fabio Manciocchi, Paolo Sconocchia). I quattro giovani appartengono a tre diverse Associazioni, e il loro successo è dunque un mosaico di impegno e di passione: il loro, naturalmente, unito all’esperienza e alla pazienza degli istruttori Paolo di Capua (Latina Progetto Bridge, Associazione di Manciocchi e Bernardi), Carla Gianardi (Università del bridge, Associazione di Duinea) ed Emanuela Capriata (corso under 35, ha seguito Sconocchia e Duinea).

    Allievi pre-agonisti
    Allievi pre-agonisti, terza e quarta categoria hanno disputato la gara in un unico raggruppamento. Al termine della competizione, sono state stilate classifiche separate, per mantenere la distinzione fra i settori.
    Il titolo italiano di campioni nella categoria Allievi pre-agonisti è andato alla squadra Giacomelli - Bridge Pistoia (Giorgio Braccesi, Marco Giacomelli, Daniele Nesi, Walter Pratesi), saliti sul gradino più alto insieme a Carlo Galardini, meglio noto come arbitro capo, ma in questo caso sul podio in qualità di fiero istruttore. La medaglia d’argento è andata alla squadra Ceccotti - Empoli Bridge (Mila Alfaroli, Maria Ceccotti, Claudio Giardini, Luigi Miglionico), tutti allievi di Carlo Faraoni, mentre a conquistare il bronzo è stata la formazione Pagliughi - Bridge Bologna (Claudio Caselli, Francesco Montebugnoli, Giacomo Pagliughi, Anna Strazzella), interamente composta da pupilli di Maria Filippin.

    Trofeo di 3a categoria
    Il trofeo di terza categoria è stato vinto dalla squadra Ricci (Fabio Petronio, Toni Priore, Daniele Ricci, Maria Sisella), con tre componenti tesserati per Alessandria Bridge (Priore, Ricci e Sisella) e uno per Bridge Barberis (Petronio). Sul secondo gradino del podio è salita la formazione, Zecchini,  interamente proveniente dall’Associazione Bridge Bologna (Monica Fichera, Enrica Raffa, Alice Tinuper, Santino Zecchini). La squadra Scancarello (Giuseppina Amerio, Antonino Livera, Carla Portanti, Mauro Scancarello), con due componenti di Alessandria Bridge (Amerio e Livera) e altrettanti di Bridge Club Nuova Casale ASD (Portanti e Scancarello) si è classificata al terzo posto. Il podio del trofeo di 3a categoria corrisponde a quello dell’intero girone.
     
    Trofeo di 4a categoria
    La squadra Tabasso (Helena Barbosa, Carla Marconi, Francesco Scardigno, Luciano Tabasso) ha conquistato il trofeo di quarta categoria. I componenti della formazione appartengono a due diverse Associazioni: Associazione Bridge Torino (Barbosa e Tabasso) e Planet Bridge (Marconi e Scardigno). Il secondo posto è andato alla squadra Ferreri (Dolores Ferreri, Elisabetta Fortuna, Rosalba Miazza, Giovanni Pazzona, Giovanni Pinna, Mariano Sanna), rappresentativa interamente sarda, i cui componenti sono volati dall’isola a Salso battendo bandiera di due diverse Associazioni: Quartu S. Elena Bridge (Fortuna, Miazza, Pinna, Sanna) e Bridge Sassari (Ferreri e Pazzona). Sul terzo gradino del podio è salita la squadra Lancia (Emilio Borghini, Tecla Fiorentini, Paola Lancia, Stefano Li Vigni), con tre rappresentanti di Tevere Bridge (Fiorentini, Lancia e Li Vigni) e uno di Hungaria Roma Bridge (Borghini).

    La cerimonia di premiazione, impreziosita dalla presenza della dr.ssa Daniela Isetti, Assessore allo Sport del Comune di Salsomaggiore, è stato uno dei momenti più toccanti di tre giorni densi di emozioni memorabili. Nella Sala Ferraro, gremita, il Presidente FIGB Gianni Medugno ha rinnovato il ringraziamento a tutti gli istruttori, alle Associazioni e ai Comitati Regionali che si impegnano nella diffusione del bridge a livello locale, in particolare fra i giovani. La loro passione è stata fondamentale per raggiungere il successo di partecipazione di quest’anno: 297 coppie e 127 squadre, numeri incoraggianti, addirittura emozionanti, perché ricordano un passato che, a questo punto, può certamente tornare attuale. Determinanti sono stati anche l’impegno e le idee del Settore Insegnamento della Federazione, quindi di Ghigo Ferrari Castellani (Responsabile del Settore Insegnamento), che ha condotto parte della cerimonia di premiazione insieme al Presidente e premiato i vincitori della gara a squadre, Gianpaolo Rinaldi, Ruggero Venier e Valentino Domini, nonché il lavoro instancabile di Gianni Bertotto, manager del Campionato e del Trofeo, a cui si deve la direzione organizzativa di tutti i Campionati del settore Scuola Bridge.
    A titolo di speciale ringraziamento e senza con questo voler sminuire l’impegno degli altri istruttori e Associazioni, durante la cerimonia sono stati consegnati alcuni attestati di riconoscimento: ad Adele Sozzi, per la stima profonda e sincera per lo sforzo profuso nel settore allievi in una realtà come Piacenza, a Maria Filippin, l’istruttrice che da più tempo si impegna nel portare Allievi a Salsomaggiore, a Marina Causa, l’istruttrice con il maggior numero di allievi presenti in questa edizione, a Rapid Parma, l’Associazione con il maggior numero di allievi presenti in questi Campionati e alla Regione Lazio, la regione con la più numerosa partecipazione in questa edizione.

    Francesca Canali
    tutti i risultati della Manifestazione
    Campionati Allievi Coppie Squadre Libere

  • 09/05/2015
    Campionati Allievi / Trofeo 3ª-4ª categoria a Coppie Libere: i vincitori
    I primi classificati 1° Anno, 2° Anno, Pre-agonisti, 3ª Cat., 4ª Cat./NC
    Delle 297 coppie che ieri hanno raggiunto Salsomaggiore Terme per i Campionati Allievi e il Trofeo di 3ª-4ª categoria a Coppie Libere, al termine di una lunga giornata agonistica 5 sono diventate d’oro. 
     
    Cominciamo dalla Taverna Rossa, una delle storiche sale del Palazzo dei Congressi, arena del Campionato degli Allievi del 1° anno. Parlare di arena è davvero fuori luogo, perché fairplay e amicizia sono stati i protagonisti di tutta la gara. In questo bel clima, a prevalere, con il 64,75%, sono stati Berardino D’Errico e Massimiliano Francolini, rispettivamente di Pesaro (Ass. Bridge Pesaro) e Ancona (Ankon Bridge). I due, diventati partner per azione dei rispettivi istruttori, erano partiti discretamente, ma sono state le due mega percentuali della seconda e della terza sessione ad assicurare loro la medaglia più ambita. L’argento è andato invece a Sergio D’Ippolito e Filippo Perilli, mentre sul terzo gradino del podio sono saliti Cristina Censi e Martina Pascarosa.
     
    Mentre gli Allievi del primo anno incrociavano le carte per la prima volta a livello nazionale, il 2° anno disputava la sua gara parallela sotto il cielo della sala Cariatidi, con un girone dislocato in Mainardi per far spazio al grande riscontro di partecipazione. Quando sul grande schermo è comparsa la classifica cumulata, per Francesco Ferrari e Francesco Impellizzeri la gioia è stata incontenibile: i due, rispettivamente di Catanzaro (Ass. Bridge Catanzaro) e Palermo (ASD Mondello Bridge), hanno esultato e si sono stretti in un abbraccio fortissimo, per quel 64,06% che, seppur molto vicino alla percentuale dei secondi, è bastato a garantire alla coppia l’emozione più forte. Sportivi e felici i secondi, i giovani Gianluca Mesalimba e Danilo Fonfone, che vedendosi in testa alla terza sessione hanno sicuramente sperato fino all’ultimo di raggiungere la vetta, con gli occhi puntati sulla classifica e il cellulare che riprendeva ogni istante dell’aggiornamento dei risultati. Alla fine hanno esultato quasi con la stessa gioia dei vincitori. Sul terzo gradino del podio di questa categoria sono saliti Filippo Rogani e Flaminia Tanini.
     
    Allievi pre-agonisti, 3ª e 4ª categoria disputavano la loro gara in un unico grande raggruppamento. A vincere la classifica cumulata, con il 63,87%, sono stati Alberto Giorgi e Daniela Lampredi, di Rimini (Ass. Rimini Bridge), ai quali va il titolo di campioni italiani a coppie Allievi pre-agonisti. Estrapolando i dati relativi a questa categoria, risultano secondi Paolo Benigno e Rosella Gollin, mentre sul terzo gradino del podio sono saliti Giuseppe Leonardi ed Edoardo Musetti.
    Con la stessa operazione, si ottiene la classifica relativa ai soli giocatori di quarta categoria. Fra loro, le migliori sono state Claudia Dotta e Clementina Sobrero. rispettivamente di Alessandria e Novi Ligure, anche seconde nella classifica cumulata. Il secondo piazzamento della categoria va a Virginio Taglietta e Anna Gioia Paolacci, mentre sul terzo gradino del podio sono saliti Antonio Broccolino e Laura Bardelli.
    La terza categoria ha premiato Giancarlo Mapelli e Fulvio Galano, terzi nella classifica cumulata ed entrambi di Milano. Seguono sul podio Guido D’Amely e Stefano Terzi e, sul terzo gradino, Franco Lenzi e Marco Maiorelli.

    Francesca Canali


    tutti i risultati della Manifestazione
    Campionati Allievi Coppie Squadre Libere

archivio


Risultati Agonistici
Inserisci il codice FIGB
accedi alla tua Area Riservata

Simultanei provvisori

Prossimi Eventi

Propaganda & Comunicazione
il nostro canale video
impara a giocare
a Bridge
l'Esperto Risponde
su BDI Online
il Concorso Dichiarativo
seconda Tappa
Giustizia
Federale
Bridge d'Italia
Gennaio - Marzo
Operatori
Albo Insegnanti

Scuola Bridge
Crea il tuo manifesto

dal Settore Insegnamento
  • 07/05/2015
    Campionati Allievi/Trofeo 3ª 4ª categoria a Coppie e Squadre Libere
    Da venerdì 8 a domenica 10 maggio Salsomaggiore Terme ospiterà i Campionati Allievi e il Trofeo di 3ª e 4ª categoria a Coppie e Squadre Libere. Anche se le competizioni non sono ancora cominciate,  sono felice di annunciare che abbiamo già una vittoria da festeggiare: il Campionato di quest’anno ha infatti registrato il record di partecipazione degli ultimi tempi, con un incremento nella categoria "primo anno" pari al 30% (campionato a coppie) e al 25% (campionato a squadre) e nella categoria "secondo anno" pari addirittura al 153% (campionato a coppie) e al 191% (campionato a squadre). 
    Per questi dati estremamente positivi e incoraggianti, che potrebbero essere soggetti a ulteriore incremento nelle prossime ore, dobbiamo ringraziare istruttori, Associazioni e Comitati Regionali che con straordinaria passione si impegnano sul territorio per assicurare un futuro al nostro sport. Un grande riconoscimento e ringraziamento va inoltre ai componenti dei Settori Insegnamento e Scuola Bridge della Federazione, che hanno individuato nuove strategie didattiche per rendere l'apprendimento del bridge più moderno, pratico e intuitivo rispetto al passato, e si sono impegnati per incrementare la diffusione del bridge in contesti scolastici e universitari: Ghigo Ferrari Castellani (Responsabile del Settore Insegnamento), Gianpaolo Rinaldi, Ruggero Venier, Valentino Domini, e naturalmente l'immenso Gianni Bertotto.

    Il Presidente FIGB
    Gianni Medugno


    tutti i risultati della Manifestazione
    Campionati Allievi Coppie Squadre Libere

  • 24/04/2015
    Campionati Studenteschi Regionali
    Nel mese di aprile sono indetti, dagli uffici scolastici del MIUR in collaborazione con quelli del CONI, le fasi regionali dei Campionati Studenteschi: anche la nostra disciplina è inserita nell’elenco delle attività sportive.
    La Federazione ha concesso le sue sale ai 114 studenti (dalla prima media alla quinta superiore) la maggioranza dei quali provenienti da Palazzolo sull’Oglio, Brescia, accompagnati dalla Prof.ssa Silvia Mazzarella e dal Prof. Luciano Bartolini.
    Le iscrizioni sono state effettuate direttamente dagli Istituti all’Ufficio del MIUR e trasmesse al Settore Insegnamento, che ha provveduto all’Organizzazione tecnica.
    Gli iscritti hanno gareggiato suddivisi in due settori: i neofiti (normalmente al primo anno di attività) ed i più esperti, già in grado di licitare.  In entrambi i settori 57 tra studenti e studentesse: quindi un totale di 29 tavoli
    Due tempi di gara ciascuno di 10 smazzate (12 per gli esperti): tutte smazzate didattiche e preduplicate.
    I conteggi, a cura di Giuseppe Brambilla, prevedevano l’uso delle bridge-mates: nessun problema per gli studenti, la maggior parte dei quali utilizzava lo strumento per la prima volta.
    Alla premiazione, effettuata al termine del secondo tempo di gara, hanno presenziato il nostro Presidente Giovanni Medugno, il Responsabile del Settore Insegnamento e Consigliere federale tecnico, Federigo Ferrari Castellani, la Responsabile dell’Ufficio scolastico Regionale, Prof.ssa  Giuliana Maria Cassani e Gianpaolo Rinaldi, componente delle Commissioni nazionali giovanili, oltre a Ruggero Venier, dell’Ufficio del Settore e della Commissione.
    I 114 partecipanti erano rappresentanti di dieci Istituti: il già citato IIS Falcone di Palazzolo, la Media Cambi di Cremona (accompagnatrice la Dott.ssa Rossella Gadaleta), il Liceo Scientifico Alessandrini di Vittuone (MI), con la Prof.ssa Annalisa Crivellaro, il Liceo Scientifico V.Veneto di Milano con la Prof.ssa Cristina Minelli, il Liceo Scientifico Cardano di MIlano, l’I.C. Marconi di Concorezzo, con la Prof.ssa Vera Ravazzani (deus ex-machina dell’evento), la Media Filzi/Toscanini di Milano ed il Convitto Longone di Milano. Di questi ultimi due Istituti erano presenti i ‘tutor’ bridgistici Nicola Barindelli e Simone Brambilla. Al Gruppo Bridge di Concorezzo sono altresì iscritti i frequentanti l’IIS Mosè Bianchi di Monza e l’IIS Virginio Floriani di Vimercate (MB).
    Per ciascun settore premi d’onore sono stati attribuiti alle prime tre coppie di Inferiori e Superiori ed al miglior Istituto classificato.
    Nel settore ‘gioco’, sezione Superiori, hanno vinto Federico Bruzzone e Stefano Prestia del Liceo Alessandrini, davanti a Lapo Remisceg-Paolo Villani del Liceo V.Veneto ed a Leo Rui-Matteo Catenazzo (sempre del V.Veneto). Il Liceo Vittorio Veneto si è aggiudicato la coppa di Settore davanti al Liceo Alessandrini.
    Nel Settore Gioco, sezione Inferiori, hanno vinto Anna e Paola Candiani del Convitto Longone .davanti a Klejdjo Mamaci-Guido Venturini e Giovanna Beduschi-Matilde Zambiasi, coppie entrambe del Cambi di Cremona.
    Nel Settore degli Studenti più esperti, nella sezione ‘Superiori’ hanno vinto Emilia Mongodi con Marco Currò del IIS Falcone di Palazzolo, davanti a Antonio Rossi e Manuel Di Francesco del IIS Mosè Bianchi di  Monza e Bianca Albertini con Davide Carminucci del Liceo Cardano di Milano.
    Il Liceo Cardano ha altresì vinto la Coppa come miglior Istituto in questo Settore.
    Nella Sezione Inferiori hanno vinto Antonio Di Paola con Alessandro Carletti davanti a Davide Ricci Gramitto e Matteo Meregalli: tutti studenti dell’IC Marconi di Concorezzo.
    Per tutti, i prossimi appuntamenti sportivi saranno gli eventi programmati al Campus di Pisciotta, Villaggio ‘LaMarée’, dal 20 al 26 luglio.
  • 04/04/2015
    Under 26 a Squadre: oro alle formazioni Raccapruna e Prosperi
    Dopo avere incoronato i nuovi Campioni italiani a Coppie under 26, Salsomaggiore Terme ha consegnato oggi anche i titoli del Campionato a squadre.
    Nella categoria Esperti, la medaglia d’oro è andata alla squadra Raccapruna, con Giovanni Donati, Alessandro Gandoglia, Gianluca Bergami e Alessandro Calmanovici. Nella categoria Esordienti, ad aggiudicarsi il titolo è stata la formazione Prosperi, con PierGiorgio Dalla Verità, Niccolò Profazio, Giacomo Prosperi e Riccardo Tugnoli.
     
    Il Campionato a Squadre è iniziato ieri sera. La formula adottata è stata la stessa del Campionato maggiore, ovvero un girone all’italiana alla “tutti contro tutti”. Undici, dunque, i turni previsti per i ragazzi impegnati a competere nella categoria Esperti. Una gara durissima, tosta anche se si fosse trattato di un Campionato open: per comprenderlo, basta guardare l’elenco dei partecipanti, in cui figurano nomi di ragazzi nelle cui camerette sono già esposte medaglie senza vincoli di età, tante e così prestigiose da fare invidia ai più forti giocatori, ovvero quelli contro cui le hanno vinte. In quest’ottica bisogna analizzare una classifica che risulta impietosa verso i concorrenti bridgisticamente meno maturi. Dal secondo turno in poi, si è delineato uno scenario di lotta quasi esclusiva fra le squadre impreziosite dalla presenza dei più esperti, come appunto Raccapruna, la cui formazione è già stata citata, Zeman (Giuseppe Delle Cave, Enea Montanelli, Andrea Rosalba, Roberto Sau) e Chavarria (Margherita Chavarria, Margherita Costa, Francesco De Leo, Gabriele Zanasi), ovvero le tre che poi hanno raggiunto il podio. Raccapruna (la squadra prende il nome da Alessandro Pruna e Alberto Racca, con cui Calmanovici aveva vinto l’oro l’anno scorso) si è assestata al comando della classifica dal secondo incontro, mantenendo stabilmente la posizione grazie a una serie di punteggi pieni o quasi: per sette turni, la formazione ha tenuto la media di oltre 19 punti a match. Solo Zeman, che per gran parte del Campionato l’aveva seguita, è riuscita a farla capitolare, proprio all’ultimo incontro, quando ormai era però già matematicamente prima. L’altissimo punteggio ottenuto sul finale è comunque servito a Zeman a mettere il proprio argento abbondantemente al riparo dall’avanzata di Chavarria, che ha conquistato il terzo gradino del podio, confermando la posizione mantenuta con costanza nel corso degli ultimi turni.
     
    Nove invece gli inconti degli Esordienti. Anche in questo caso, la gara non ha riservato particolari sorprese, e la classifica racconta una storia di formazioni di livello altrettanto eterogeneo. Prosperi ha conquistato la cima della classifica a metà campionato, senza scenderne più, diventando però davvero irraggiungibile solo prima dell’ultimo turno. La sfida a quel punto ha riguardato i rimanenti gradini del podio. A conquistare l’argento è stata la squadra Ghelma, con Alberto Franceschi,  Alessandro Ghelma, Gianpaolo Grosselli e Carolina Schneditz, che sul finale è riuscita a superare Tarro. Quest’ultima aveva a lungo mantenuto il secondo posto, ma nello scontro diretto troppo ha concesso a quella che era diventata la sua diretta rivale. La formazione, con Giacomo Deodato, Marco Pollarolo, Alessandro Ricci e Ruggero Tarro, sale dunque sul terzo gradino del podio.
     
    Meritano una menzione extra i ragazzi che oggi hanno raddoppiato le medaglie di ieri: Giacomo Prosperi ha concluso il campionato con un oro e un argento, Margherita Costa, Francesco De Leo e Riccardo Tugnoli con un oro e un bronzo, Andrea Rosalba e Roberto Sau con due argenti.
     
    Tutte le medaglie sono state consegnate ai giovani partecipanti questa sera, nel corso di una cerimonia di premiazione che si è tenuta, per la prima volta dopo alcuni anni (la manifestazione si è svolta per un periodo a Bologna e a Riccione) nella Sala Ferraro del Palazzo dei Congressi, la stessa che accoglie i vincitori dei Campionati open. 
    Sono intervenuti gli esponenti del Settore Insegnamento e della Divisione Giovanile: Federigo Ferrari Castellani (responsabile del Settore Insegnamento), che ha nominato uno per uno gli insegnanti che si impegnano con passione per trasmettere il bridge ai giovani, ringraziando a nome della Federazione loro, gli accompagnatori e naturalmente i ragazzi stessi, che in questa competizione hanno dato esempio di grandissimo sentimento sportivo, Paolo Clair (Coordinatore della Commissione Nazionale Giovanile), Ruggero Venier e Gianpaolo Rinaldi (componenti del Settore Insegnamento), oltre naturalmente a Gianni Bertotto, insostituibile responsabile organizzativo dei Campionati del Settore Insegnamento. 
     
    Il testimone passa ora ai tre coach delle Nazionali giovanili, Gianpaolo Rinaldi (Nazionale open under 26), Emanuela Capriata (Nazionale femminile under 26) e Dario Attanasio (Nazionale open under 21), che per due giorni terranno uno stage tecnico per i ragazzi nella rosa delle squadre Azzurre.
     
    Francesca Canali




    tutti i risultati della Manifestazione
    Campionati Italiani Under 26

  • 03/04/2015
    Under 26: Costa-De Leo e Colombo-Del Conte i nuovi Campioni
    Per i ragazzi impegnati a Salsomaggiore Terme nei Campionati Under 26 sono arrivati i primi titoli. Si è conclusa infatti la competizione a Coppie, iniziata nel pomeriggio di ieri e articolata su tre sessioni. La gara, affrontata da tutti i partecipanti con passione agonistica ma anche forte spirito di amicizia (in una parola: sportivamente), è stata contraddistinta, nell’ambito del Campionato degli Esperti, da un insolito epilogo. Anticipiamo, prima di scendere in dettagli, i nomi dei nuovi Campioni, Margherita Costa e Francesco De Leo nella categoria Esperti e Alice Colombo e Claudio Del Conte nella categoria Esordienti.
     
    Al termine della terza sessione del Campionato degli Esperti, la coppia mista di Francesco De Leo e Margherita Costa (l’Azzurra che con la Nazionale quest’estate ha conquistato la medaglia di bronzo ai campionati del mondo a squadre femminili under 26), risultava a parimerito, in termini di punti percentuali, con quella formata da Andrea Rosalba e Roberto Sau. Entrambe le formazioni erano partite discretamente, ben sopra la media, e con la seconda sessione erano riuscite a migliorare ulteriormente il proprio rendimento. La somma di questi primi due risultati aveva portato Rosalba-Sau a condurre col 61,66% e Costa-De Leo al settimo posto col 58,71%. Fra le due coppie si insinuavano altri nomi ben noti nell’ambito del bridge giovanile, ma anche in campo assoluto. Sulla scia del recupero, Costa-De Leo hanno messo a segno un 68,33% che li ha portati, nella cumulata, in vantaggio rispetto a Rosalba-Sau. Nella mezz’ora successiva al termine della gara, quando è ancora possibile contestare e modificare gli score, il cambiamento di un risultato richiesto da altre coppie ha influito sulla percentuale di Costa-De Leo, portandoli al 62,08%, proprio come Rosalba-Sau. In situazione di perfetta parità, sarebbe toccato al gelido regolamento stabilire a chi consegnare il titolo e, secondo le norme, la costanza di Rosalba-Sau avrebbe avuto più valore dello scatto finale di Costa-De Leo. Tuttavia, la parità era solo apparente, perché quando si è proceduto al controllo dei punti accumulati, le due coppie sono risultate divise da un solco di 7 centesimi (782,22 gli uni, 782,15 gli altri), un niente nella pratica del tavolo, ma matematicamente determinante. Rosalba-Sau conquistano quindi l’argento, e imparano che vittoria e sconfitta, talvolta, sono poco più che convenzioni. Gli Azzurri Giacomo Percario e Sebastiano Scatà, titolari della Nazionale Under 21, conquistano, per poco ma senza colpi di scena, il terzo gradino del podio (60,12%).
     
    Nella gara degli Esordienti, Colombo-Del Conte hanno saputo mettere a segno in ogni sessione impressionanti percentuali, con un picco addirittura del 75,80%. La straordinaria media, che li ha portati a vincere col 72,94%, è certamente imputabile alla varietà di valori in campo nel Campionato degli Esordienti. Sul secondo gradino del podio salgono Giacomo Prosperi ed Eugenio Baruffi, primi dopo la seconda sessione. Infine, Elisa Legnani e Riccardo Tugnoli, con il 64,16% totale, conquistano la medaglia di bronzo.
     
    Di solito non si usa, ma oltre agli elogi per i ragazzi che hanno conquistato il podio, complimenti altrettanto meritati vanno rivolti agli esordienti che si sono cimentati nel loro primo campionato, prova nuova e impegnativa, magari non (ancora) premiata dalla classifica, ma che rappresenta la loro prima conquista nel mondo del bridge, nel quale diamo loro il benvenuto.
     
    Francesca Canali


    tutti i risultati della Manifestazione
    Campionati Italiani Under 26

  • 01/04/2015
    Campionati Italiani Under 26 e Stage tecnico giovanile
    Anche quest’anno, il bridge under 26 approfitterà delle festività pasquali per riunire i più giovani appassionati d’Italia in un doppio evento agonistico e didattico. Questo raduno nazionale porterà a incoronare i Campioni italiani under 26 di categoria e permetterà di fare il punto della situazione sulle tre rappresentative giovanili Azzurre, attraverso uno stage tecnico mirato.
     
    Si comincerà giovedì pomeriggio, quando, liberi dagli impegni scolastici, i ragazzi nati dal 1990 in poi raggiungeranno Salsomaggiore Terme per contendersi le quattro medaglie d’oro corrispondenti ai titoli di Campioni italiani a coppie e a squadre nelle due serie, esperti ed esordienti, in cui anche quest’anno verranno suddivisi i partecipanti. Accanto a ragazzi che hanno già saputo rendere orgogliosa l’Italia conquistando medaglie internazionali e prestigiosi risultati, ne scenderanno infatti in campo altri per la prima volta ai nastri di partenza. Questa ripartizione, quindi, permetterà a tutti di battersi in base all’esperienza effettivamente maturata al tavolo.
    I Campioni in carica sono Giovanni Donati e Alessandro Gandoglia (coppie Esperti), Francesco Chiarandini e Alvaro Gaiotti (coppie Esordienti), Alessandro Calmanovici, Alessandro Pruna, Alberto Racca, Giovanni e Roberto Sau (squadre Esperti) e Francesco Chiarandini, Alvaro Gaiotti, Alessandro Ollari, Alessandro Ricci (squadre Esordienti). Tutti i giocatori parteciperanno sotto il patrocinio della Federazione. 
     
    Dopo la cerimonia di premiazione, avrà inizio la parte di studio e di perfezionamento tecnico dell’appuntamento, al quale sono stati invitati i ragazzi nella rosa delle squadre Nazionali, con possibilità di partecipazione estesa, seppure a proprio carico, a tutti gli interessati. I tre coach Gianpaolo Rinaldi (Nazionale open under 26), Emanuela Capriata (Nazionale femminile under 26) e Dario Attanasio (Nazionale open under 21) condurranno gli stage tecnici, che si concluderanno domenica sera.
     
    Francesca Canali

    tutti i risultati della Manifestazione
    Campionati Italiani Under 26

archivio


Bilanci e Comunicazioni Istituzionali
  • 02/04/2015
    Delibere del Consiglio Federale n.14 del 21 febbraio 2015
    In allegato sono disponibili le Delibere del Consiglio Federale n.14 di Sabato 21 febbraio 2015.


  • 26/03/2015
    Convocazione del C.F. del 11/04/2015
    Si comunica che il Consiglio Federale, con riferimento all'articolo 32 dello Statuto Federale e n. 66 del Regolamento Organico, è convocato, per sabato 11 aprile alle ore 11.00 a Milano presso la sede FIGB via Washington, 33 con il seguente Ordine del giorno

  • 19/02/2015
    Convocazione del C.F. del 21/02/2015
    Si comunica che il Consiglio Federale, con riferimento all’articolo 32 dello Statuto Federale e n. 66 del Regolamento Organico, è convocato, per Sabato 21 febbraio alle ore 11.30 a Roma presso la sede del CONI Foro Italico Palazzo H Sala Fiaccole in Largo Lauro De Bosis 15, con il seguente Ordine del giorno

  • 29/01/2015
    Delibere del Consiglio Federale n.13 del 20 dicembre 2014
    In allegato sono disponibili le Delibere del Consiglio Federale n.13 di Sabato 20 Dicembre 2014.

  • 29/01/2015
    Delibere del Consiglio Federale n.12 del 22 novembre 2014
    In allegato sono disponibili le Delibere del Consiglio Federale n.12 di Sabato 22 Novembre 2014.

archivio


Circolari & Modulistica
CircolariModulistica

Primo piano


visita il sito CONIFederazione Italiana Gioco Bridge - P.Iva 03543040152 - Copyright 2003-2015    Valid XHTML 1.0 Strictaffiliata a visita il sito WBF visita il sito EBL